RSPP - MODULO B

Durata: 48 ore per tutti i settori produttivi, più un modulo di specializzazione per alcuni settori della durata di 12 o 16 ore a seconda dell’Ateco di riferimento.Aggiornamento: quinquennale

 

E' necessario per lo svolgimento delle funzioni di RSPP e ASPP in azienda ed è correlato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.
Prevede lo studio dei fattori di rischio caratteristici degli ambienti di lavoro ed è esaustivo per tutti settori produttivi a eccezione di quattro per i quali il percorso deve essere integrato con la frequenza di un modulo di specializzazione per i settori Ateco A, B, F, Q (86.1 e 87) e C (19 e 20) della durata di 12 o 16 ore.

Il percorso formativo RSPP Modulo B è finalizzato a:

  • Acquisire conoscenze relative ai fattori di rischio e alle misure di prevenzione e protezione presenti negli specifici comparti.

  • Acquisire capacità di analisi per individuare i pericoli e quantificare i rischi presenti negli ambienti di lavoro.

  • Contribuire alla individuazione di adeguate soluzioni tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza per ogni tipologia di rischio.

  • Contribuire a individuare, per le diverse lavorazioni del comparto, gli idonei dispositivi di protezione individuali.

  • Contribuire a individuare i fattori di rischio per i quali è prevista la sorveglianza sanitaria.

Contenuti: 

UD1: Tecniche specifiche di valutazione  dei rischi e analisi degli incidenti.
UD2: Ambiente e luoghi di lavoro.
UD3: Rischio incendio e gestione delle emergenze: Atex.
UD4: Rischi infortunistici;
Macchine, impianti e attrezzature;
Rischio elettrico;
Rischio meccanico;
Movimentazione merci: apparecchi di sollevamento e attrezzature per trasporto merci;
Mezzi di trasporto: ferroviario, su strada, aereo e marittimo.
UD5: Rischi infortunistici: cadute dall’alto.
UD6: Rischi di natura ergonomica e legati all’organizzazione del lavoro;
Movimentazione manuale dei carichi;
Attrezzature munite di videoterminali.
UD7: Rischi d natura psico-sociale;
Stress lavoro correlato;
Fenomeni di mobbing e sindrome da burnout.
UD8: Agenti fisici.
UD9: Agenti chimici, cancerogeni, mutageni, amianto.
UD10: Agenti biologici.
UD11: Rischi connessi ad attività particolare:
ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento;
attività su strada;
gestione rifiuti;
rischi connessi all’assunzione di sostanze stupefacenti, psicotrope e alcol.
UD12: Organizzazione dei processi produttivi.